Gruppo di lavoro sui rifiuti

"Il riciclaggio dei rifiuti è garanzia di sostenibilità"

Eventi e scadenze



Dicembre-2011 - Produzione di moduli per sottofondi stradali in Romania.

I ricercatori di Ferrara hanno recentemente trasferito in Romania l'impianto pilota su cui hanno fatto le prime prove diversi anni fa. Questo piccolo impianto è in grado di stampare moduli per sottofondi stradali con plastica eterogenea reperita sul posto. La sua installazione serve al team di tecnici per studiare le miscele migliori con i rifiuti locali e per iniziare la campionatura del prodotto. In seguito, grazie ad accordi con grosse imprese internazionali, verrà installato l'impianto completo per la produzione industriale di moduli per sottofondi stradali.

Attualmente a Ferrara è stato realizzato un altro impianto pilota per proseguire l'attività di ricerca di base in Italia.



9/11-Nov-2011 - Incontri alla fiera Ecomondo di Rimini.





30-Mar-2011 - Il Gruppo di lavoro sui rifiuti sbarca in Russia.

Il Gruppo di lavoro sui rifiuti nella persona di Giampaolo Butturini da tempo lavora per tessere contatti con le amministrazioni della città di Ekaterinburg con l’obiettivo di un convegno-esposizione nel settembre 2011 (vedi il progetto). Un giornale locale ha pubblicato una sua intervista sul tema delle discariche e sull’impianto di stampaggio avanzato, oggetto di questo sito (vedi qui il testo originale).



4/6-Nov-2010 - Incontri alla fiera Ecomondo di Rimini.



5-Lug-2010 - Analisi del CDR di Ca’ del Bue per riciclarlo

Dopo aver chiesto ed ottenuto da AMIA ed AGSM un campione del CDR attualmente prodotto a Ca’ del Bue, il Gruppo di Lavoro sui Rifiuti l’ha fatto analizzare dai ricercatori che hanno ideato l’impianto di stampaggio avanzato delle plastiche eterogenee, con il seguente responso:

  • il materiale contiene carta, polistirolo, polistirene, tutto in pezzi e sfilacci, niente flaconi, umidità;
  • possono accettarlo a 60-70 Euro/ton e verrà tagliato con poliaccoppiato di scarto;
  • l’analisi completa, dal punto di vista normativo, verrà eseguita stampando dei campioni di prodotto con questo CDR ed analizzandone le proprietà chimiche e fisiche.


  • Giu-2010 - Nuova edizione della Relazione Tecnica

    Dopo l’edizione diffusa nel 2009, soprattutto fra i sindaci del conzorzio VR2 (zona lago) relazione tecnica, il Gruppo di Lavoro sui Rifiuti ha aggiornato la propria proposta per lo smaltimento dei rifiuti nella provincia di Verona. La relazione tecnica è corredata dai piani di produzione e dallo schema di un impianto tipo per il riciclo del residuo secco. Per averne una copia digitale, richiederla a fza.net@gmail.com. Le schede tecniche allegate alla relazione sono già disponibili nella sezione Download di questo sito.



    26-Feb-2010 - Conferenza: "Dal riciclo dei rifiuti al mercato"

    Dopo aver visitato il Centro Riciclo di Vedelago ed averne capito la grande funzionalità ha invitato, la prima volta a Verona (6 dicembre 2008) la titolare signora Carla Poli per spiegare la validità di questo metodo. Il Gruppo di Lavoro, ritiene sia giunto il momento di portare a conoscenza, a tutti quelli che vogliono prenderne atto, dell’evoluzione tecnologica del riciclo dei rifiuti con una proposta tecnica, logistica ed economica atta a risolvere definitivamente il problema dei rifiuti della provincia di Verona. A tale scopo, il Gruppo di Lavoro sui Rifiuti, organizza una seconda conferenza il giorno 26 febbraio alle ore 20,30 nella sala del Consiglio di Circoscrizione VII a S.Michele Extra in Piazza del Popolo con il patrocinio della Circoscrizione per presentare le ultime tecnologie per il riutilizzo delle materie plastiche post-uso, eterogenee e contaminate da inerti (Residuo secco della raccolta differenziata porta a porta). Il metodo del riciclo più aggiornato permette di produrre, con la plastica post-uso, manufatti di alta qualità, tra i quali risulta essere di particolare interesse un nuovo modulo plastico che serve da sottofondi stradali in alternativa ai materiali inerti (rocce) che a tutt’oggi vengono utilizzati . Questa nuova tecnologia verrà presentata con l’occasione della Conferenza del 26 febbraio.



    Nastro trasportatore a Torretta di Legnago